La nostra impostazione clinica

La nostra impostazione clinica

Ciò che comunemente viene definito come “la bocca” oppure “i denti” è in realtà un complicato organo detto apparato masticatorio. Nella specie umana, questo apparato ha notevolmente modificato la sua funzione, rispetto a quello che accade negli altri esseri del mondo animale, ma la complessità della struttura è rimasta la stessa.

Tuttavia il nostro apparato è più debole, si ammala più di frequente soprattutto a carico dei denti che sono poi le superfici di lavoro, e sono anche la parte più emergente dell’apparato. Inoltre, proprio a causa dei complessi mutamenti che hanno interessato la specie umana, accade che la testa, che noi portiamo eretta sul collo, grava direttamente su quest’ultimo e di conseguenza su tutto il resto del corpo, fino ai piedi. Di conseguenza non è possibile limitare la valutazione dello stato di salute della bocca o dei denti ignorando i collegamenti complessi con tutto il corpo, che si manifestano attraverso gli organi che sono comuni a tutti i settori della persona: i muscoli.


Accade quindi che le problematiche che insorgono quando i denti sono in sofferenza, perché alterati spostati o mancanti, attraverso ripercussioni muscolari, possono diffondersi creando sofferenze e quadri clinici che a prima vista sembrerebbe difficile attribuire soltanto “alla bocca o ai denti”.